Search Esegui ricerca
Image

open menu open search

Cerca Esegui ricerca
Caccia & bracconaggio
Puglia: vietata la caccia a Putignano

Puglia: vietata la caccia a Putignano

Puglia: vietata la caccia a Putignano

Il sindaco di Putignano (provincia di Bari), avvocato Gianvincenzo Angelini De Miccolis, a seguito delle normative nazionali e regionali sulla stagione della caccia e a causa delle innumerevoli segnalazioni pervenute dal comitato cittadino "Contrada Chiancarosa Salute e Ambiente", con ordinanza n. 36 del 23 dicembre 2011 ha disposto il divieto di caccia sul territorio comunale, a tutela della pubblica incolumità, sino al prossimo 29 gennaio 2012, giorno di chiusura della stagione venatoria (28/12/11)

La zona interessata da questo provvedimento à delimitata dal seguente elenco di strade comunali: s.c. Quattrocchi, s.c. Angelini, s.c. Chiancarosa, s.c. Gianni Sante, s.c. Boscardi (Noci Barsento), s.c. Lamendola I, strada vicinale Masi, s.c. Scaglioni, s.c. Corcione, s.c. Foggia di Nercio, s.c. Chiancarosa.

I rappresentanti del comitato cittadino "Contrada Chiancarosa Salute e Ambiente", sig. Donato Macchia, Giammichele Lippolis e Francesco Sabato, avevano riferito attraverso una nota datata 21 settembre che: "in considerazione della imminente riapertura della prossima stagione venatoria, sottolineando ancora una volta che l'intera area richiamata è sottoposta a rilevante frequentazione di cacciatori provenienti anche dai paesi limitrofi che, attraverso i loro comportamenti arroganti, pongono in serio pericolo l'incolumità pubblica.

I cacciatori rimangono indifferenti alla continue vive proteste dei residenti e disconoscono le distanze di sicurezza imposte dalla Legge 157/1992 e molto spesso, a fronte di civili richiami verbali al rispetto della normativa vigente, gli stessi residenti si trovano a subire ingiurie e prese in giro da parte di costoro che evidentemente si sentono impuniti in mancanza di adeguati controlli.

Ulteriore situazione di pericolo è determinata dal modo improprio in cui vengono parcheggiate le auto dei suddetti cacciatori, spesso fuori strada, che impediscono il regolare scorrimento del traffico dei residenti locali, degli scuolabus e degli automezzi adibiti al trasporto del latte, in quanto occupano la corsia di marcia delle strade comunali e determinando, conseguentemente, pericolo per la circolazione stradale. Per tutto ciò sopra segnalato, gli scriventi rinnovano ancora una volta la richiesta di un idoneo provvedimento per interdire alla caccia tutta la zona delimitata dalle strade comunali precisate nella mappa".

Da un attenta verifica degli uffici comunali, si è evidenziato che l'area segnalata dovrebbe essere già interdetta alla caccia perchè non si rispetterebbero le distanze minime previste dalla Legge, che vieta l'esercizio venatorio a 100 metri dalle abitazioni o stabili, a meno di 100 metri di spalle alle abitazioni, 50 metri di spalle alle strade e 150metri in direzione delle stesse e delle abitazioni.

Al fine di prevenire gravi conseguenze e reprimere nella zona comportamenti che possano determinare pericolo per la sicurezza e l'ordine pubblico, l'amministrazione comunale ha ravvisato la necessita di intervenire con la suddetta ordinanza sindacale.
Dopo una fitta corrispondenza con la Provincia di Bari si è richiesto inoltre l'inserimento nel nuovo piano faunistico provinciale del divieto di caccia nell'intero territorio del Comune di Putignano.