Search Esegui ricerca
Image

open menu open search

Cerca Esegui ricerca
Europea

Lo stesso diritto in 27 Paesi

I 27 Paesi che formano l'Unione europea condividono un insieme di regole che riguardano anche la tutela della fauna. Anzi, sempre piu' spesso e' proprio dal diritto UE che derivano le nostre speranze per una tutela piu' efficace del nostro patrimonio faunistico

Con l'affermarsi dell'Unione europea, sempre più spesso  quello comunitario diventa il riferimento normativo cui tutti i Paesi si devono armonizzare. Questo vale anche per le norme a tutela della fauna, attraverso provvedimenti fondamentali come le famose Direttiva Uccelli e Habitat. Le leggi di tutti i Paesi dell'Unione, tra cui l'Italia si devono adeguare a queste norme comuni.

Le norme di tutela della fauna trovano un fondamentale punto di riferimento nella legislazione comunitaria che consente di omogeneizzare le legislazioni di ben 25 paesi europei attorno ad un'unica guida di riferimento. Questo approccio è particolarmente importante se si pensa che spesso la tutela del patrimonio faunistico esula completamente dai confini locali o nazionali: pensiamo ad esempio all'esigenza di tutela gli uccelli migratori che nel loro periodico spostarsi sono oggetto di interesse, e quindi di tutela, di una pluralità di Stati nazionali.

In questa sezione del sito potrete trovare le principale norme europee che fanno riferimento alla tutela della fauna. Ricordiamo che le Direttive europee stabiliscono dei criteri generali cui i paesi si devono uniformare attraverso delle specifiche leggi di recepimento, mentre i Regolamenti hanno efficacia immediata. Infine è opportuno ricordare come, nella gerarchia delle fonti, le norme comunitarie abbiano prevalenza su quelle nazionali.

Nel menù a tendina IN ALTO A DESTRA potete trovare l'elenco delle norme europee rese disponibili sul sito TutelaFauna.it.